Ancora due match al termine della Regular Season del campionato Legabasket Serie A: domenica 5 maggio al PalaDelMauro andrà in scena l'ultimo atto della stagione regolare per i biancoverdi, che si giocheranno l'accesso ai playoff nella sfida contro Happy Casa Brindisi. La società ricorda che è attiva la prevendita dei biglietti per la partita (con tutte le informazioni al seguente link: https://bit.ly/2USeEtO), che avrà inizio alle ore 20.45 e sarà trasmessa in diretta su Eurosport Player.

L'head coach della Sidigas Avellino, Massimo Maffezzoli, ha incontrato questa mattina i giornalisti per presentare l'imminente sfida nella consueta conferenza stampa prepartita: "Prima di iniziare la conferenza volevo fare i complimenti alla Dinamo Sassari per il successo raggiunto in FIBA Europe Cup, da italiano sono orgoglioso che una squadra italiana raggiunga traguardi importanti come la conquista di un trofeo continentale. In seconda battuta vorrei fare un in bocca al lupo all'Avellino calcio che domenica a Latina gioca per conquistare un obiettivo importante.

Parlando di noi, la gara di domenica è l'ultima occasione per essere artefici del nostro destino. E' stata una settimana dura dove abbiamo avuto problemi d'infortuni: Silins, Ndiaye, Young, Green ed Udanoh non si sono allenati. Nonostante ciò, stiamo lavorando per farci trovare pronti: il lupo non si arrende mai e  noi non ci arrendiamo, posso assicurare che tutti i miei giocatori vogliono essere della contesa.

Brindisi dopo un inizio difficile ha trovato la chimica di squadra ed è la più accreditata al quarto posto arriva da una vittoria fondamentale con un Moraschini in gran spolvero".

Il coach biancoverde ha anche parlato dell'approccio soft di Milano nel terzo quarto: "Voglio essere onesto sono ancora infuriato per il terzo periodo di domenica. Posso accettare un errore tecnico ma non voglio questi cali di tensione ed in settimana abbiamo lavorato su questo aspetto.

Quella contro Brindisi è una partita fondamentale e il tecnico chiama a raccolta i tifosi: "Conosciamo l'importanza della gara,  è il derby del sud e l'apporto del pubblico sarà fondamentale ma dovremo essere noi con il nostro gioco in campo ad incendiare il PaladelMauro. Abbiamo ancora negli occhi l'esultanza dei nostri avversari dopo la sconfitta in Coppa Italia e stavolta spero che ad esultare saremo noi"