Sidigas Avellino: Norcino n.e., Gioia 0, Acker 8, Leunen 5, Green 3, Cervi 2, Severini 0, Nunnally 25, Pini 0, Buva 26, Blums 10, Parlato 0. All.Sacripanti Dolomiti Energia Trentino: Poeta 2, Sanders 9, Pascolo 13, Baldi Rossi 7, Forray 4, Lofberg n.e., Flaccadori 3,u00a0Sutton 7, Lockett 6, Lechthaler 0, Wright 15. All. Buscaglia. Arbitri: Begnis, Bartoli, Ranaudo Parziali: (22-26; 14-14; 22-11; 21-15) La Sidigas Avellino vince e convince davanti il proprio pubblico battendo Trento con il punteggio di 79 - 66. Buva e Nunnally i principali artefici di questa importante vittoria. Per l'ala biancoverde 26 punti (24 nel secondo tempo) e 32 di valutazione. Decisiva la zona match-up preparata e schierata da coach Sacripanti. Partita dai ritmi alti sin dalle prime battute. Avellino soffre la difesa trentina ma, grazie alle individualità di Nunnally e Acker va in vantaggio (11-10). Sacripanti cerca di aggiungere fisicità al quintetto inserendo Buva che però, non ripaga la fiducia del suo tecnico sbagliando due tiri facili da sotto. Dall'altro lato invece, Pascolo e Wright non sbagliano consentendo a Trento di scappare (11 - 17). Il coach dei lupi è costretto a chiamare timeout (l'unico dell' intera partita). Al rientro Avellino accorcia con Trento però, che trova canestri facili. Il primo quarto si chiude sul punteggio di 22 -26 per la Dolomiti Energia Trentino. Avellino soffre l'atletismo della squadra ospite che riesce a mettere in difficoltà i lunghi irpini, trovando cosi il massimo vantaggio (22 - 32). Il tecnico biancoverdeu00a0prova a trovare forze fresche dalla panchina inserendo Pini e Severini ma, la musica non cambia. Wright è una scheggia impazzita e riesce a mantenere il vantaggio di Trento (28-37). La Sidigas cerca la scossa, e grazie ad Acker e Leunen accorcia (31 -37). Negli ultimi due minuti la Sidigas alza l'intensità difensiva e ne giova anche l'attacco. Blums con una tripla riporta sotto i biancoverdi. Buscaglia è costretto a chiamare timeout (36 - 38). Al ritorno dal break Avellino è in bonus e Trento lo sfrutta mandando in lunetta Lockett che segna due tiri facili, finisce così il primo tempo con le Aquile in vantaggio (36 - 40). La terza frazione inizia con le due squadre fredde in attacco e la partita vive un momento di stasi. Nunnally, il migliore fino a questo momento cerca di dare la scossa e ci riesce, Buva lo imita ed Avellino pareggia (44-44). La guardia irpina però, si fa prendere dalla foga e dopo aver commesso fallo esagera nel protestare facendosi fischiare un tecnico. Trento ne approfitta e riallunga grazie a Pascolo e Wright che inchioda la schiacciata del +5 (44-49). I biancoverdi grazie a un ispirato Buva riescono a limitare la fisicità dei lunghi della Dolomiti. Il croato è molto efficace anche in attacco, e grazie ai suoi nove punti di fila Avellino scappa. Trento continua ad sbattere contro la match-up degli lupi. Blums fa 1/2 dalla lunetta dando il massimo vantaggio ai lupi (58 - 51 al 30'). La Sidigas parte bene in difesa ma, Trento grazie a Baldi Rossi cerca di rientrare. Nunnally è più bravo e ricaccia le Aquile a - 7 (63 - 56). Blums è un fattore sia in difesa che in attacco, prima recupera due palle preziosissime e poi metta la bomba del + 12 (70-58). Avellino controlla il vantaggio grazie ad un Buva strepitoso sia in attacco che in difesa ed esce tra l'ovazione del pubblico. Il punteggio finale è di 79-66 ed Avellino ritrova finalmente la vittoria.